Vai direttamente ai contenuti

Home > News ed Eventi > Giovani in strada 2023

Giovani in strada 2023

22.11.2023

Giovani in Strada a Job&Orienta 2023

SCOPRI TUTTE LE FOTO SU INSTAGRAM (CLICCA QUI)

L’iniziativa di educazione e sicurezza stradale organizzata dall’Automobile Club Verona dal 2011 si prepara per la sua dodicesima edizione in presenza con tante novità rivolte ai giovani. Baso: "Questa iniziativa ci permette di costruire una cultura della sicurezza stradale sempre più radicata nella società".

21.11.2023 - Si è svolta oggi nella Sala Arazzi del Comune di Verona la conferenza stampa di presentazione dell’edizione 2023 di Giovani in Strada, l’innovativa iniziativa di educazione e sicurezza stradale promossa dall’Automobile Club Verona sin dal 2011, quest’anno in collaborazione con ATV, AGSM-AIM, SARA Assicurazioni e Verona Strada Sicura.

Erano presenti l’Assessora alla Sicurezza, Legalità, Trasparenza Stefania Zivelonghi, il Direttore dell’Automobile Club Verona Riccardo Cuomo, il Responsabile Operativo dell’Automobile Club Verona Eddy Campanella, il Commissario della Polizia Locale Damiano Brescia e il Consigliere di Verona Strada Sicura Roberto Zecchinato.

Nato nel 2011, "Giovani in Strada" rappresenta un pilastro nella promozione di comportamenti responsabili alla guida tra i giovani. Questa iniziativa, giunta alla sua tredicesima edizione, quella del 2020 si svolse in forma digitale a causa della pandemia, è cresciuta nel corso degli anni evolvendosi e adattandosi alle nuove sfide della sicurezza stradale. Fin dalla sua prima edizione, l’evento ha puntato a creare una consapevolezza diffusa sui rischi della strada, educando I giovani attraverso esperienze coinvolgenti e attività didattiche.

Quest’anno l’evento si svolgerà dal 22 al 25 novembre a Veronafiere all’interno della kermesse fieristica Job&Orienta, una collaborazione iniziata nel 2015 che ha permesso all’Automobile Club Verona di amplificare il proprio messaggio educativo in un contesto altamente attrattivo per i ragazzi in età da patente. Integrare l’educazione stradale con l’orientamento professionale è un passo avanti nella missione di preparare le nuove generazioni a essere non solo guidatori responsabili ma anche professionisti consapevoli.

Il truck educativo di Leonardo Indiveri, elemento centrale di questa edizione di Giovani in Strada, è la prima novità di GIS2023. Si tratta di un truck multifunzione studiato per fornire un approccio pratico all’educazione stradale. Le simulazioni di ribaltamento e incidenti offrono un’esperienza unica, rimarcando l’importanza di comportamenti responsabili al volante, il tutto grazie alla regia ed al coinvolgimento di Leonardo Indiveri che porta questo show didattico in giro per l’Italia e non solo da diversi anni.

Il percorso etilotest che simula lo stato di ebbrezza, i simulatori delle autoscuole ACI Ready 2 Go, le lezioni sulla mobilità sostenibile di BIT Mobility relativamente alla guida dei monopattini elettrici e le attività dei partner proposte nei relativi corner, tutti all’interno del padiglione 6 dove sarà allestito il percorso didattico.

Nell’area esterna C/D proseguirà l’attività pratica: da una parte il percorso dei monopattini elettrici sempre in collaborazione con BIT Mobility, mentre grazie agli istruttori di ST Driving School l’iniziativa tornerà a proporre gli esercizi pratici di guida sicura, consolidando gli insegnamenti teorici e offrendo ai partecipanti un’esperienza completa di formazione sulla sicurezza stradale. Gli esercizi, tra cui slalom, frenata controllata sul bagnato ed evitamento ostacoli sarà effettuata utilizzando le vetture messe a disposizione da Ceccato Automobili.

Giovani in Strada 2023 è inoltre l’ultimo evento dell’anno in cui l’Automobile Club Verona ha festeggiato i primi 100 anni dalla fondazione, avvenuta il 19 novembre 2023. Proprio nei giorni scorsi, presso l’Accademia Filarmonica di Verona, l’Ente ha celebrato il Centenario con una notte unica che ha coinvolto autorità, istituzioni, collaboratori e partners.

"Si tratta di un progetto che continua a plasmare comportamenti responsabili e consapevoli tra le nuove generazioni - ha commentato il Presidente dell’Automobile Club Verona Adriano Baso, assente alla conferenza per impegni istituzionali precedentemente assunti - contribuendo a costruire una cultura della sicurezza stradale sempre più radicata nella società".

"Lavoriamo con l’Amministrazione Comunale e con la Polizia Locale da sempre su questo importante argomento - ha aggiunto il Direttore dell’Automobile Club Verona Riccardo Cuomo - e così faremo anche quest’anno con una maggiore spinta ed un rinnovato entusiasmo, oltre a proporre nuove attività particolarmente educative, come il simulatore di incidente frontale. Grazie alla sensibilità dell’Assessora Zivelonghi abbiamo anche discusso della possibilità di estendere questi messaggi a fasce d’età più avanzate, perché il problema del corretto comportamento sulle strade deve partire dal basso, ma necessita di coinvolgere anche chi ha la patente da anni e tende a sottovalutare i rischi che si corrono con comportamenti sbagliati al volante".

SCOPRI TUTTE LE FOTO SU INSTAGRAM (CLICCA QUI)